Le stoffe ci circondano, sempre e dappertutto, in mille forme, toccandoci meravigliosamente. Esse sono presenti nella nostra vita. Sia in evidenza, sia in modo furtivo. Per quanto mi riguarda, le stoffe hanno sempre giocato un ruolo importantissimo. Già nella mia infanzia. Ho provato molte tecniche, sperimentando diverse qualità.Laureata in economia, dopo diverse esperienze, la mia naturale inclinazione per i tessuti è diventata vocazione.

 

Nel settore arredamento lavoro con famosi progettisti, creando tende, rivestimenti murali e tutto ciò che attiene al tessile..

 

Nelle mie ricerche seguo strade particolari:

- studio la possibilità di combinare diverse materie prime per cercare di ottenere un risultato finale che comporti la creazione di un prodotto di qualità diversa da quelli impiegati in origine.

- studio la possibilità di salvaguardare ed utilizzare le tecniche tradizionali.

- valuto i limiti delle diverse tecniche e il loro effettivo ed attuale utilizzo.

 

Nel mio atelier tessile si trovano anche accessori, come borse, cinture, scialli, fatti secondo i ricami puntati tradizionali della Transilvania. La cultura caratteristica popolare di Kalotaszeg ha già influenzato i creatori della secessione ungherese degli anni 1890. Nella cultura, particolarmente ricca, del ricamo si possono apprezzare tecniche e stili diversi.

 

Il simbolismo del pavone è molto importante per me. Ecco perché uso molto spesso il motivo della piuma di quest’uccello. Il pavone è un uccello molto speciale. Esse è l’emblema di imperatrici e sacerdotesse romane. La sua coda simboleggia la volta celeste con le stelle a significare l’occhio divino che tutto vede. Ma il pavone simboleggia anche la bellezza, la dignità e il carisma.

 

Con i miei accesori cerco di mettere in risalto l’eterno femminino.